Santamaria, regista noir tra Calabria e Basilicata

Santamaria dirigerà The Millionairs, storia di delitti e di una valigia piena di soldi. Primo film sostenuto dalla macro film commission Lu.Ca

Claudio Santamaria arriva e nella sala Quintieri del teatro Rendano di Cosenza gli occhi sono tutti per lui. Nel pubblico ci sono donne in tiro e ci tengono a che messa in piega e trucco siano a posto, “come sto?”. Perché il Jeeg Robot di Tor Bella Monaca è fico, è come la ciliegina sulla torta e la torta è una giornata bella, di incontri, ritorni, proposte.

L’attore partecipa alla giornata conclusiva del festival del fumetto di Cosenza per ritirare l’ennesimo riconoscimento, il Premio Andrea Pazienza, per il film di Mainetti ispirato alla serie manga e anime di Go Nagai. Ma soprattutto per presentare la sua nuova fatica, un cortometraggio che lo vedrà debuttare come regista e che sarà girato nel Parco del Pollino, tra Calabria e Basilicata, terra d’origine di sua madre.

santamaria

Da sinistra: Citrigno, Santamaria, Salamina, Mazzotta, Leporace

Continua a leggere

Lercio: “La satira di Charlie Hebdo ha sbagliato i tempi”

Incontro con Lercio al festival del fumetto di Cosenza. Smiraglia: “In Rai ci hanno censurato. Speriamo di rivedere in tv Luttazzi e Guzzanti”

Lo sporco che fa notizia arriva a Cosenza. La prima giornata del festival del fumetto, Le strade del paesaggio, si è aperta con l’incontro-spettacolo di Lercio, il sito satirico di false notizie che fa il verso alla stampa sensazionalistica, i cui autori si sono formati alla scuola di Luttazzi. Uno di loro, Patrizio Smiraglia, ha improvvisato nella sala Quintieri del teatro Rendano un tg con le news più esilaranti concepite dal collettivo, sempre più seguito dal popolo del web, recentemente premiato e con un libro all’attivo. L’incontro è un’occasione per chiacchierare di satira, politica e giornalismo.

lercio

Il Tg Lercio al Rendano di Cosenza

Continua a leggere

Festival del fumetto di Cosenza, strisce dell’altro mondo

Parte Le strade del paesaggio, con Santamaria ospite. Spazio al fumetto, incontro con gli autori di Lercio e un laboratorio coi disegnatori di Charlie Hebdo.

C’è tanta roba a Le Strade del paesaggio, abbastanza da soddisfare i gusti di tutti. O, quanto meno, a solleticarli. La nuova edizione del festival del fumetto di Cosenza, la decima, parte venerdì 23, animando Museo del fumetto, teatro Rendano e Villa Vecchia. Ci saranno mostre (visitabili fino al 9 ottobre), gare di cosplayer e una serie di incontri con maestri e nuove leve delle “strisce”, anche sul web. Con autori che hanno trasformato il proprio umorismo in un successo da misurare in milioni di visualizzazioni su internet e condivisioni sui social, come quelli di Lercio, il sito di finte notizie che sfotte il cattivo giornalismo. Con disegnatori satirici tra i più controversi del momento, come quelli di Charlie Hebdo, che terranno un laboratorio di satira.

hrjoe

Una delle opere di Hrjoe per il Museo del fumetto

Continua a leggere

Petra Magoni, un folletto sul monte Cocuzzo

La collaborazione tra Radicamenti e La Sila suona bee regala un concerto suggestivo a 1.500 metri sul mare, con la voce ipnotica di Petra Magoni (Musica Nuda) e la bellezza di Violante Placido.

Ascoltare buona musica nelle increspature di un monte, tra ciuffi d’erba, rocce e cavalli al trotto, c’è qualcosa di più bello? Va bene, c’è qualcosa di più bello, ma in mancanza di quello… Anzi, è proprio in questi rari momenti di quiete, in cui mente, corpo e anima sono in armonia tra loro, senza litigare e scannarsi, che pensi di poter incontrare lì, proprio lì, sul monte Cocuzzo, mentre suonano i Musica Nuda, uno che ti faccia perdere la testa. Ovviamente non succede mai quando ci speri e solo la voce ipnotica di Petra Magoni riesce a consolarti. I suoi gorgeggi, gli acuti, i trilli la fanno sembrare un folletto balzato leggero da chissà quale antro del bosco, mentre il contrabbasso di Ferruccio Spinetti potrebbe segnare il passo pesante di qualche gigante buono.

Petra Magoni e Ferruccio Spinetti

Petra Magoni e Ferruccio Spinetti

Continua a leggere