Brunori torna a casa, il concerto al Rendano è una festa

Brunori Sas a Cosenza emoziona e diverte, in un continuo scambio di battute col pubblico. Anche in dialetto

Il momento in cui torni a casa è quello in cui puoi lasciarti andare al tuo dialetto, la lingua delle radici e, quasi sempre, degli affetti. Così la corrispondenza d’amorosi sensi fra Dario Brunori e il pubblico cosentino viaggia sul canale della parlata bruzia. Il teatro Rendano lo accoglie fragoroso, quasi fosse un eroe ritornato vittorioso dalla guerra. Di sicuro quella dei biglietti venduti è vinta, lo dice la scritta “esaurito” su tante date del tour lungo lo Stivale, per presentare il nuovo disco, A casa tutto bene.

brunori

Brunori Sas

Continua a leggere

Brunori: “Quel geometra in me con la mania del controllo”

Continua il viaggio di Tempodilettura tra le fissazioni degli artisti. Quella di Brunori ha a che fare coi fogli di lavoro Google, con cui ha incasellato anche i brani del nuovo album, A casa tutto bene

C’è un filo che lega le manie e le paure e Dario Brunori lo sa bene. Ci sono fissazioni a cui non sappiamo, o non vogliamo, rinunciare. Perché sono maledettamente rassicuranti. Nel suo nuovo, emozionante album, A casa tutto bene, Brunori Sas affronta le ansie individuali e collettive, in un costante dialogo interiore tra il suo lato casalingo, timoroso e pigro, e quello più avventuroso e intraprendente, attratto dalla frenesia della vita metropolitana. Nella vita come nel disco, convivono la dimensione della provincia, quella di Cosenza, del paese natio, Ioggi, e del paese di residenza, San Fili, e la dimensione di una grande città come Milano.Brunori valigia Continua a leggere