De André, ritratto riuscito di un uomo complesso

Il film Principe libero racconta la vita del cantautore genovese con grande equilibrio. Merito anche del talento di Marinelli

Quando la mitizzazione viene sfiorata, ci pensa l’ironia dissacrante che fu di Fabrizio De André a smorzarne i toni. Ma Principe libero, film biografico diretto da Luca Facchini e scritto da Giordano Meacci e Francesca Serafini (con la supervisione di Dori Ghezzi), va oltre e restituisce un ritratto molto umano di Faber, in cui i vizi e le debolezze dell’uomo si impastano col talento dell’artista e con la musica, altra protagonista del film.

andré

Luca Marinelli in una scena di Principe libero

Continua a leggere