Il pop dei Kings of Convenience ammalia Cosenza

Dovevano venire dalla Norvegia per farci sentire cullati dalle onde su una spiaggia illuminata dai raggi obliqui del tramonto, rilassati ma divorati dalla saudade. La musica dei Kings of Convenience è così, carezzevole e struggente e anche se l’ascolti tra le mura millenarie del Castello svevo di Cosenza, sotto un cielo nero e punteggiato di stelle, si ha sempre quella sensazione di dolce malinconia che ti danno i paesaggi marini nel passaggio dal giorno alla sera. Ed è facile abbandonarsi alle voci tenui e suadenti del duo di Bergen e alle loro chitarre acustiche.

kings of convenience

I Kings of Convenience al Castello svevo

Continua a leggere

I Kings of convenience, il jazz e la canzone d’autore al Castello Svevo

Il primo album di successo mondiale dei Kings of Convenience è stato Quiet is the new loud, del 2001, titolo che sottolinea le sonorità delicate e raffinate di questo duo indie folk-pop.

Uno stile che può rappresentare anche il filo conduttore musicale della prima parte della stagione estiva del Castello Svevo di Cosenza, che ha i norvegesi dalle voci dolci e chitarre acustiche come pezzo forte. Lq stagione ha avuto un prologo più popolare con la presentazione-recital del libro+cd Voltarelli canta Profazio e proseguirà fino al 27 luglio (concerti e spettacoli iniziano alle 21). Entriamo nel dettaglio.

kings of convenience

I Kings of Convenience

Continua a leggere